Tag

, , , , , , , , ,

Il 16 è un giorno memorabile!

Il 16 febbraio del 1933 Giovanni Gentile e Giuseppe Tucci fondarono con Regio Decreto n.° 142 l’Istituto Italiano per il Medio ed Estremo Oriente (IsMEO), ente morale, poi divenuto nel 1995 l’anima orientalistica dell’IsIAO. Sin da allora nacque una casa della cultura, dove si restituiva all’Italia la parte avuta sia nello svelare i misteri dell’Asia sia nel diffondere in quelle terre il pensiero e l’arte dell’Occidente, tanto più che non si trattò, come scrisse G. Tucci, “di conquiste avventurose e rapaci, ma di un generoso ed illuminato scambio di cultura, confortato da un vivo senso di umana comprensione”. L’IsMEO aveva lo scopo, come si leggeva nell’articolo 1, “di promuovere e sviluppare i rapporti culturali fra l’Italia e i Paesi dell’Asia centrale, meridionale ed orientale ed altresì attendere all’esame dei problemi economici”.

Sempre il 16, però di dicembre 2011, l’IsIAO ha ricevuto il suo Commissario liquidatore, che ne ha sanzionato la fine (Ministero degli Affari Esteri, Decreto, 11 novembre 2011) e che ahimè prima di qualsiasi altra azione dovrà vendere (chissà cosa!) e pagare.

Annunci